Mille grazie per il 5 x 1000

In aumento le preferenze espresse nel 2011 dai contribuenti a favore della Fondazione di Ricerca in Neuroriabilitazione San Camillo Onlus

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato i dati relativi al 5 X 1000 delle imposte del 2011. La Fondazione di Ricerca in Neuroriabilitazione San Camillo Onlus ha visto aumentare del 3,5% il numero totale di preferenze espresse nella dichiarazione dei redditi IRPEF. Sono più di mille le persone che nel 2011 hanno scelto di destinare il 5 per 1000 alla Fondazione San Camillo Onlus.


La Fondazione, che è inserita sia nell’elenco relativo al Finanziamento della Ricerca Sanitaria, sia in quello a sostegno del volontariato e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, può così ricevere dallo Stato oltre 40mila euro da investire nella ricerca in neuroriabilitazione dell’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Ospedale San Camillo del Lido di Venezia.  Da quando nel 2007 ha iniziato a beneficiare dei fondi provenienti dalla scelta del 5 X 1000, la Fondazione ha ricevuto in totale quasi 260mila euro, interamente impegnati in numerosi progetti di ricerca innovativi nella cura, nell’assistenza e nella riabilitazione di ictus cerebrali, traumi cranici (es. da incidenti stradali o sul lavoro), lesioni al midollo spinale, sclerosi multipla, sclerosi laterale amiotrofica (SLA), morbo di Parkinson, morbo di Alzheimer, neuropatie, demenze e altre malattie che provocano disabilità.


In questi anni sono state finanziate numerose borse di studio per giovani ricercatori e sono stati acquistati diversi strumenti di laboratorio, come ad esempio due Real-time PCR, utili soprattutto per lo studio qualitativo e quantitativo del DNA nelle ricerche di biologia molecolare. Tra i progetti finanziati c’è quello collegato al Vienna Test System (VTS), che ha permesso di raccogliere dati, nei pazienti in età avanzata ma ancora in possesso della patente di guida, utili a verificare gli aspetti cognitivi, percettivi e visuo-spaziali che costituiscono un prerequisito per poter guidare l’automobile.


Molto significativo l’aumento delle preferenze espresse nel riquadro delle Onlus, passate da 520 a 628, toccando un nuovo recordil 21% in più rispetto all'anno precedente. “Consideriamo questo dato un segno di fiducia che ci incoraggia a perseguire con sempre maggior impegno il nostro obiettivo – dichiara il dott. Francesco Pietrobon, Presidente della Fondazione San Camillo Onlus e Direttore Generale dell’IRCCS Ospedale San Camillo – per dare una risposta concreta a chi oggi combatte contro una malattia invalidante. Vorrei quindi esprimere il nostro più sentito ringraziamento a quanti hanno voluto destinare alla nostra Fondazione il proprio 5 X 1000. Non possiamo conoscere i loro nomi, ma vorrei esprimere a ciascuno il grazie dei nostri ricercatori e dei nostri ospiti. Dalla semplice indicazione del nostro codice fiscale, con la firma di ogni contribuente, deriva un sostegno economico di fondamentale importanza per ridare la speranza a sempre più persone. Grazie a tutti, grazie mille”.


Venezia-Lido, 9 maggio 2013