Corri per la Ricerca - #corRicerca

Domenica 21 giugno 2015 - Lido di Venezia

Partecipa alla corsa non competitiva "Diamo una Mano alla Speranza"

Domenica 21 giugno 2015, al Lido di Venezia, torna la manifestazione ludico motoria "Diamo una Mano alla Speranza".

Giunta alla sua settima edizione e conosciuta anche come "La Montefortiana d'estate", è una manifestazione che si tiene la terza Domenica di giugno per portare un forte messaggio di solidarietà e raccogliere fondi da destinare alla Ricerca in Neuroriabilitazione dell'I.R.C.C.S. Ospedale San Camillo del Lido di Venezia.

Ospite d'eccezione: Oscar De Pellegrin

Pluricampione paralimpico di tiro con l'arco

Oscar De Pellegrin (Belluno, 17 maggio 1963) è uno sportivo italiano, più volte Campione Paralimpico nelle specialità della Carabina e del Tiro con l'Arco.

Paraplegico in seguito ad un infortunio sul lavoro, Oscar De Pellegrin è stato uno degli atleti di punta della Nazionale Sport Disabili, sia per quanto riguarda il tiro con l'arco, sia per il tiro a segno e fa parte del Club ParaOlimpico.

Nelle due discipline può vantare 70 titoli italiani, 11 record italiani e 4 record mondiali.

Nell'anno 2000, dopo aver conquistato la medaglia d'oro olimpica a squadre, è stato insignito dell'Onorificenza di Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana su iniziativa del Presidente Carlo Azeglio Ciampi, mentre dal CONI gli è stata conferita la massima onorificenza: il "collare d'oro".

In occasione del viaggio della Fiamma Olimpica di Torino 2006, è stato scelto come ultimo tedoforo della tappa di Belluno, accendendo il tripode in piazza dei Martiri. Nel 2012 invece è stato nominato portabandiera dell'Italia alle Paralimpiadi che si sono tenute a Londra dal 29 agosto al 9 settembre.

Il tiro con l'arco è l'unica disciplina nella quale non ci sono distinzioni fra atleti disabili e atleti normodotati. Per questo motivo i risultati, ai fini delle classifiche Italiane, Mondiali e Olimpiche, hanno lo stesso valore per tutti gli atleti. Grazie a questa particolarità, nel 1993 e nel 1994 Oscar ha ottenuto risultati che lo hanno portato a fare parte della squadra Nazionale della Federazione Italiana Tiro con l'Arco (FITARCO).

Oscar De Pellegrin ha rappresentato l'Italia ai Giochi Paralimpici a Barcellona nel 1992, ad Atlanta nel 1996, a Sydney nel 2000, ad Atene nel 2004, a Pechino nel 2008 e a Londra nel 2012, arrivando così a 6 Paralimpiadi.

Nel 2009 è entrato a far parte del Guinness Dei Primati, insieme con Marco Vitale e Alberto Simonelli, con un record che consisteva nel centrare e rompere il numero maggiore di lampadine, poste a 15m di distanza.

Il 3 settembre 2012 ha concluso la sua carriera arcieristica vincendo la sua prima medaglia d'oro individuale alle Paralimpiadi di Londra battendo il malese Hasihin Sanawi alla freccia di spareggio.

Partecipa anche tu!

QUANDO

Domenica 21 giugno 2015.

Accoglienza a partire dalle ore 7.45, con deposito sacche gratuito (in spiaggia).

Orari di partenza:

- ore 9.00 percorso da 3 km per i diversamente abili

- ore 9.15 percorsi da 6 - 12 - 19 km

- ore 9.30 percorso da 2 km per i ragazzi
Per tutti: possibilità di partire fino alle ore 10.00 (la manifestazione è non competitiva)

DOVE

Al Lido di Venezia, con partenza e arrivo nel parco del San Camillo, in Via Alberoni 70.

CHI

Possono partecipare tutti, giovani e meno giovani, bambini, famiglie, diversamente abili, sportivi ed atleti. Senza limiti di età.

Tutti possono infatti essere presenti e contribuire così a sostenere la Fondazione di Ricerca in Neuroriabilitazione San Camillo Onlus.

PERCHE'

La Fondazione di Ricerca in Neuroriabilitazione San Camillo Onlus e l'Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (I.R.C.C.S.) Ospedale San Camillo del Lido di Venezia lavorano ogni giorno per dare una risposta concreta a chi oggi combatte contro una malattia neurologica che provoca disabilità. Una corsa contro il tempo, per sconfiggere malattie che possono essere fortemente invalidanti, come ictus cerebraletrauma cranico (es. da incidenti stradali o sul lavoro), lesioni al midollo spinale, sclerosi multipla, sclerosi laterale amiotrofica (SLA), malattia di Parkinson, malattia di Alzheimer...

La marcia non competitiva a passo libero "Diamo una Mano alla Speranza" è una grande opportunità per far correre più veloci i progetti di ricerca innovativi nella cura, nell'assistenza e nella riabilitazione di queste patologie.

Quest'anno inoltre ci sarà un motivo in più per partecipare: Domenica 21 giugno, primo giorno d'estate, è anche lo SLA global day, la Giornata Mondiale per la lotta alla Sclerosi Laterale Amiotrofica.

COME

Puoi scegliere tra 5 percorsi di varia lunghezza che si snodano tra le bellezze suggestive dell'antico borgo di Malamocco, la splendida natura della laguna veneta e la celebre spiaggia del Lido di Venezia:

  • 2 km per i ragazzi
  • 3 km per i diversamente abili
  • 6 km per le famiglie (percorso Family)
  • 12 km per i più sportivi
  • 19 km per i più allenati (mezza maratona)

La marcia, essendo non competitiva, ti permette di scegliere l'andamento che preferisci. Puoi correre, camminare a passo libero con la tua famiglia, fare nordic walking, o passeggiare insieme ai tuoi amici: come vuoi tu!

Lungo il percorso ci saranno dei punti di ristoro:

  • uno sul percorso da 6 km
  • due sul percorso da 12 km
  • tre sul percorso da 19 km

...e alla fine, grande ristoro finale all'arrivo con pasta-party per tutti i presenti!
 

Al termine del percorso sarà possibile usufruire delle docce all'aperto del servizio spiaggia del San Camillo o... rinfrescarsi con un tuffo in mare!

QUOTE DI ISCRIZIONE

  • 5 Euro, con riconoscimento ai primi 500 iscritti con prodotti offerti dagli sponsor: una bottiglia di vino Soave d.o.c. classico della Cantina di Monteforte, una confezione di pasta fresca Avesani, una medaglia;
  • 2,50 Euro quota ridotta solo servizi e ristori, senza riconoscimenti.

Le quote saranno maggiorate di € 0,50 per i non tesserati FIASP (Federazione Italiana Amatori Sport Per Tutti).


La manifestazione è omologata dal Comitato di Venezia con il n. 15 del 20/02/2015. E' un meeting regionale FIASP valido per i Concorsi Nazionali ed Internazionali FIASP IVV, Concorso Rosa di Verona, Piede Alato e Brevetto Stramarciatore.

II Walking Challenge "per non dimenticare"

"Corri per la Ricerca - Diamo una Mano alla Speranza" fa parte del II Walking Challenge "per non dimenticare", circuito che comprende altre tre manifestazioni podistiche sportive non competitive a passo libero:

  • XL Trofeo San Antonio Abate - Monteforte D'Alpone (Verona) - Domenica 18 gennaio 2015 - www.montefortiana.org
  • XVIII Un po' 'n poggio - Prato - Domenica 19 aprile 2015 -www.gruppopodisticocrocedoroprato.it
  • XXVI Camminata del Postino - Marzabotto (Bologna) - Domenica 14 giugno 2015

Con questa iniziativa gli organizzatori intendono coinvolgere e sensibilizzare più persone possibile alla memoria degli episodi di un passato particolarmente sconvolgente che ha caratterizzato gli anni dell'Italia contemporanea dalla Seconda Guerra Mondiale ad oggi, perché tragedie come quelle vissute da popolazioni del nostro territorio non abbiano a ripetersi e possano essere conservate come patrimonio storico delle nostre comunità.

Il regolamento del circuito Walking Challenge "per non dimenticare" prevede l'emissione di una tessera personale non cedibile, al costo di 1 euro, che dovrà essere compilata dal titolare e conservata con cura fino al termine del circuito di 4 gare (il 21 giugno 2015). Tale tessera dovrà essere presentata agli organizzatori al termine di ogni manifestazione, i quali provvederanno alla vidimazione con un timbro di partecipazione. Per chi parteciperà a tutte le 4 manifestazioni, è previsto un pacco gara offerto dalle organizzazioni proponenti e un diploma personalizzato. Per coloro che parteciperanno ad almeno 3 manifestazioni è previsto un pacco gara senza diploma.

Per le iscrizioni, gli orari, la logistica e tutte le altre informazioni generali si rimanda agli specifici regolamenti di ogni singola manifestazione, reperibili negli appositi volantini o nei siti Internet delle società organizzatrici.

ISCRIZIONI E INFORMAZIONI

Le iscrizioni sono aperte:

  • all'IRCCS Ospedale San Camillo, in via Alberoni 70 al Lido di Venezia, dal lunedì al venerdì (chiedere di Fabio Cian - Ufficio Comunicazione e Relazioni Esterne)
  • nelle due sedi del negozio tecnico sportivo 1/6 H di Cazzago di Pianiga (VE) e Ponte San Nicolò (PD).

Ci si può iscrivere anche direttamente il giorno stesso della corsa, Domenica 21 giugno 2015, a partire dalle ore 7.30:

  • al parco dell'IRCCS Ospedale San Camillo, luogo di partenza-arrivo della marcia
  • a Fusina, da dove alle ore 8.00 parte un motoscafo speciale diretto al San Camillo (vedi indicazioni sotto)

Per informazioni:

  • Gianluigi Pasetto 338 2663474 - giangi.pa@alice.it
  • Danilo Baldan 346 0104253
  • Giovanni Pressi 349 0854525
  • Comitato FIASP Padova (Gusella) 345 2487891
  • Fabio Cian (Fondazione San Camillo Onlus) 041 2207264

L'organizzazione è a cura di:

con la preziosa collaborazione di:

Con l'iscrizione ciascun partecipante esonera l'organizzazione da eventuali danni che potessero derivargli dalla partecipazione alla manifestazione.

Tutti i partecipanti sono tenuti a rispettare le norme del Codice della strada e ad attenersi scrupolosamente alle indicazioni fornite dall'organizzazione.

Come per tutte le manifestazioni FIASP, per partecipare non è necessario il certificato medico di idoneità allo sport, ma chi partecipa deve essere consapevole e responsabile dei propri limiti e del proprio stato di salute, calibrando di conseguenza l'impegno e l'intensità del gesto sportivo.

La manifestazione avrà luogo con qualsiasi condizione meteorologica.

 

Per la partecipazione di minorenni e delle persone con disabilità non autosufficienti si richiede la presenza di un familiare o di un adulto accompagnatore. La responsabilità dei minorenni è dei genitori o di chi ne fa le veci.

Gli ospiti dell'IRCCS Ospedale San Camillo e del Centro Servizi per Anziani "Stella Maris" che desiderano partecipare o essere presenti, devono richiedere il permesso al personale medico di reparto nei giorni precedenti e devono essere sempre accompagnati da un familiare.

TERMINE ISCRIZIONI

Per i gruppi: entro sabato 20 giugno 2015, inviando una e-mail a Gianluigi Pasetto giangi.pa@alice.it  o telefonandogli allo 338 2663474.

Se invece partecipi da solo puoi iscriverti anche pochi minuti prima della partenza, con il check-in direttamente al parco dell'IRCCS San Camillo, oppure a Fusina, dove ci sarà una postazione della segreteria organizzativa per l'iscrizione e la consegna dei pettorali. Ti garantiamo un'iscrizione veloce e senza lunghe code.

Come raggiungere la sede della manifestazione

Modalità consigliata

Se arrivi in automobile o in autobus, ti suggeriamo di parcheggiare a Fusina (coordinate GPS 45.41970 Nord, 12.25581 Est), dove trovi un ampio parcheggio custodito in grado di accogliere fino a 300 autobus e 1500 automobili.

ll parking Terminal Fusina, sulla Strada Provinciale 23, è collegato direttamente all'Autostrada A57 "Tangenziale di Mestre", alla Strada Statale 309 "Romea" e alla Strada Regionale 11 "Padana Superiore".

Da Fusina partono i motoscafi della Società Terminal Fusina (Linea Rossa) che portano direttamente all'approdo dell'IRCCS Ospedale San Camillo.

Domenica 21 giugno ci sarà una corsa straordinaria per i partecipanti alla marcia con partenza da Fusina alle ore 8.00. Esibendo alla biglietteria il cartellino d’iscrizione alla manifestazione, avrai il parcheggio gratuito e la riduzione del 50% sul costo del biglietto A/R del motoscafo (€ 6,00 anziché 12,00 - per questa tipologia speciale di biglietto ridotto non è possibile l'acquisto on-line).

A Fusina troverai una postazione della segreteria organizzativa per le iscrizioni e la consegna dei pettorali.

Tempo di viaggio in motoscafo ca. 40 minuti.

Per il trasporto in motoscafo di persone con disabilità in carrozzina è necessaria la prenotazione telefonando al n. 345.3719050.

Ti suggeriamo di arrivare a Fusina non più tardi delle ore 7.30.

Per info: www.terminalfusina.it – Tel. 041.5470160.

Per il ritorno a Fusina, motoscafi in partenza dall'approdo dell'IRCCS Ospedale San Camillo alle ore 12.10 - 14.10 - 16.10 - 18.10 - 20.10.

 

Gli autobus e i minibus in arrivo a Fusina devono acquistare un pass a pagamento imposto dal Comune di Venezia per l'accesso alla zona ZTL. E' prevista una tariffa ridotta (deroga J per gruppi sportivi) inviando la domanda con almeno 10 giorni di anticipo all'indirizzo e-mail infoztlbus@avmspa.it, allegando il programma della manifestazione, con indicazione della data di svolgimento.

Per info su costi e modalità: http://www.asmvenezia.it/ – Tel. 041 2722367.

Autobus speciali

Il G.S.D. Valdalpone De Megni organizza dei bus speciali A/R con partenza da Monteforte d’Alpone (Verona) alle ore 5.30soste con salita lungo il percorso e arrivo a Fusina alle ore 7.30.

Necessaria la prenotazione telefonando a Gianluigi Pasetto 338 2663474 o scrivendo a giangi.pa@alice.it (€ 15,00 a persona A/R).

Altre modalità

Se arrivi in aereo all'Aeroporto "Marco Polo" di Tessera (VE), prendi il motoscafo della linea Blu della compagnia Alilaguna, diretto al Lido di Venezia (Santa Maria Elisabetta). Tempo di viaggio circa 65 minuti. Per info su orari e costi: www.alilaguna.it.

 

Se arrivi in treno, all'uscita della Stazione ferroviaria di Venezia Santa Lucia prendi il vaporetto ACTV n. 5.1 (approdo D - corse ogni 20 minuti - tempo di viaggio circa 40 minuti) oppure n. 2 (approdo C "Scalzi" - corse ogni 10 minuti - tempo di viaggio circa 45 minuti) oppure n. 1 (approdo E - corse ogni 10 minuti - tempo di viaggio circa 60 minuti).

 

Puoi raggiungere il Lido di Venezia anche:

  • arrivando a Fusina con l'autobus ACTV n. 10 (partenza da Asseggiano-Gazzera-Mestre-Marghera-Malcontenta-Ca' Sabbioni ogni 60 minuti), poi prosegui con il motoscafo Terminal Fusina come descritto sopra.
  • da Piazzale Roma, arrivando in autobus o lasciando l'automobile in uno dei vari parcheggi a pagamento. Da qui prosegui prendendo il vaporetto ACTV n. 6 oppure n. 5.1 (approdo E "Parisi" - corse alternate ogni 10 minuti - tempo di viaggio circa 35 minuti) oppure n. 2 (approdo F "Santa Chiara" - corse ogni 10 minuti - tempo di viaggio circa 50 minuti) oppure n. 1 (approdo D "Parisi" - corse ogni 10 minuti - tempo di viaggio circa 60 minuti).
  • dal Tronchetto, con il Ferry Boat ACTV (linea n. 17) diretto a Lido San Nicolò. Puoi prendere il Ferry Boat a piedi (parcheggiando al Tronchetto in uno dei vari parcheggi a pagamento), in bicicletta o in automobile. Corse ogni 50 minuti, tempo di viaggio circa 35 minuti. Possibilità di prenotazione a pagamento.
  • dal Tronchetto, lasciando l'automobile in uno dei vari parcheggi a pagamento. Raggiungi Piazzale Roma con la funicolare terrestre People Mover, da qui prosegui come descritto sopra.
  • da Chioggia, con la linea ACTV n. 11 (autobus di linea con tratta in Ferry Boat), discesa alla fermata San Camillo. Tempo di viaggio circa 60 minuti.
  • da Punta Sabbioni, con la motonave ACTV (linea n. 14). Tempo di viaggio circa 20 minuti.
  • da Venezia Zattere, con il motoscafo della linea gialla della compagnia Terminal Fusina, con fermata all'approdo del San Camillo. Tempo di viaggio circa 35 minuti.

Arrivato al Lido (Piazzale Santa Maria Elisabetta) prendi l’autobus ACTV linea A, ogni 10 minuti, direzione Alberoni Spiaggia oppure Faro Rocchetta e scendi alla fermata San Camillo (tempo di viaggio in bus circa 20 minuti).

Le tariffe del biglietto di navigazione ACTV sono agevolate solamente per i possessori della card Venezia Unica city pass.

Per info su orari e costi dei biglietti ACTV: www.actv.it - Tel. 041 2424 (tutti i giorni dalle 7.30 alle 20.00, tariffa urbana).

 

Ricorda che non sarà possibile parcheggiare la tua auto né al San Camillo né nei paraggi dell'area di partenza e arrivo dei percorsi.

...e se non vuoi correre, camminare o pedalare

Ti aspettiamo al parco dell'IRCCS San Camillo, quartier generale dell'evento e cuore pulsante della manifestazione, per accogliere insieme a noi i nostri testimonial e i runners. Troverai:

  • il parco da 20.000 mq, con ampie aree in ombra attrezzate per pic-nic
  • il punto ristoro con il grande pasta-party per tutti i presenti
  • il fornitissimo snack bar dell'ospedale, con panini e gelati
  • lo stand con le nostre magliette ricordo prodotte da Andrea Rosso, Ambasciatore della Fondazione di Ricerca in Neuroriabilitazione San Camillo Onlus e Creative Director di 55dsl
  • il tradizionale mercatino di libri, prodotti artigianali e vintage a cura dei volontari dell'Associazione "Amici di San Camillo" e dei Padri Camilliani.
  • l'accesso libero alla spiaggia con la sua celebre sabbia fine e dorata

Alle ore 10.00, per chi lo desidera, sarà celebrata la Santa Messa nella chiesa dell'Ospedale.

Alle ore 10.30 sarà offerta a tutti i presenti una visita guidata gratuita al giardino terapeutico dell'IRCCS Ospedale San Camillo e percorso nel parco, sul tema "La garden therapy in neuroriabilitazione". Verranno presentate le attività svolte nel primo giardino terapeutico in Italia pensato specificamente per i pazienti ricoverati in neuroriabilitazione. Sarà possibile visitare anche l'oasi delle farfalle macaone, di recente realizzazione, e la mostra-mercato di piante coltivate dai pazienti proprio nel giardino terapeutico.

Alle ore 11.30 cerimonia di consegna e benedizione della seconda barca “Access 303”, destinata al progetto “Vela per tutti” che, grazie alla collaborazione con la sezione di Venezia della Lega Navale Italiana, consente ai pazienti dell’ospedale di navigare a vela in laguna, in modo sicuro e confortevole, all'interno del percorso riabilitativo offerto dalla struttura. L’acquisto di questa seconda barca speciale è stato possibile grazie al generoso contributo dell’Associazione di Promozione Sociale Cuoredarena Active Social Supporters di Conegliano, che lo scorso febbraio ha messo all'asta per questo scopo le maglie delle giocatrici di serie A1 dell’Imoco Volley Conegliano. Saranno presenti numerosi sostenitori del progetto, con il Presidente di Cuoredarena Mauro Zanin, la giovane campionessa di atletica leggera Francesca Cipelli, il velista esperto Claudio Maistrello della sezione di Venezia della Lega Navale Italiana e il testimonial Giovanni Galifi, già vincitore del premio "Diamo una Mano alla Speranza 2014".

Giorgio Gorin, golfista esperto, vincitore del premio "Diamo una Mano alla Speranza" 2015
Giorgio Gorin, golfista esperto, vincitore del premio "Diamo una Mano alla Speranza" 2015

Seguiranno le premiazioni, con riconoscimento ai gruppi più numerosi, durante le quali sarà consegnato il premio “Diamo una Mano alla Speranza 2015”, giunto alla quarta edizione, a Giorgio Gorin, golfista esperto, da sempre impegnato a sostenere questa manifestazione. Si tratta di un premio che vuole ringraziare ed incoraggiare una persona "esempio di forza, coraggio e amore per la vita" che si è particolarmente distinta nella collaborazione e nella diffusione del messaggio di San Camillo verso i più sofferenti.
Nelle precedenti edizioni sono stati premiati:

  • Giovanni Galifi (2014 - barca a vela),
  • Francesco Panebianco (2013 - tiro con l'arco)
  • Denis Veronese (2012 - canoa).

Diventa volontario!

Vuoi donare un po' del tuo tempo libero?

Stiamo cercando persone di tutte le età che ci aiutino, come volontari, a fare alcuni servizi, senza troppa fatica. Piccole cose, ma molto importanti perché possa essere per tutti un giorno di sport, di festa e di solidarietà.

Potrai dare così il tuo sostegno concreto per aiutare la Ricerca in Neuroriabilitazione.

Clicca su Contattaci e inviaci una e-mail o compila il modulo contatti che trovi in fondo alla pagina. Contiamo su di te!

Alcune immagini delle edizioni precedenti

La marcia corre anche su Twitter e su Facebook

Hai un account Twitter? Cinguetta insieme a noi!

Facci sapere che ci sarai, invita i tuoi amici, mandaci le tue foto in tempo reale...

"Corri per la Ricerca - Diamo una Mano alla Speranza" è anche social!

E non dimenticare di cliccare il tuo "parteciperò" sulla pagina evento di Facebook, dove potrai caricare le tue fotografie e condividere le tue emozioni in diretta.

L'hashtag ufficiale da usare è #corRicerca

Un hashtag che parla del nostro cuore nel correre insieme, che ci invita ad essere presenti per dare una mano alla ricerca in neuroriabilitazione, con un pensiero di speranza per chi sta vivendo il difficile momento della malattia.

Seguici su Twitter. Il nostro nickname è @SanCamilloOnlus.

Il volantino della manifestazione

Clicca sulle immagini per ingrandire

Il volantino ufficiale della manifestazione, da condividere con i tuoi amici
Qui puoi scaricare il flyer, in formato .pdf
Diamo una Mano alla Speranza 2015.pdf
Documento Adobe Acrobat 16.9 MB

Si ringraziano

Con il Patrocinio di:

La ricerca ha bisogno della tua partecipazione

Sostieni insieme a noi la ricerca in neuroriabilitazione

Il ricavato sarà interamente destinato alla Fondazione di Ricerca in Neuroriabilitazione San Camillo Onlus per sostenere i progetti innovativi di ricerca dell'Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (I.R.C.C.S.) Ospedale San Camillo del Lido di Venezia.

Diffondi l'iniziativa e invita i tuoi amici a partecipare

Più saremo e più riusciremo a testimoniare l'importanza della ricerca in neuroriabilitazione per ridare la speranza a molte persone.

 

CONDIVIDI CON:

Molto più che una marcia

Dai ricordi delle edizioni precedenti un invito a non mancare

"...Ho avuto la fortuna di partecipare ad alcune edizioni della marcia "Diamo una Mano alla Speranza” e tutte le esperienze mi hanno arricchita molto.

Le persone che vorrei ringraziare sono ovviamente gli organizzatori, che hanno avuto, a mio modo di vedere, un'idea davvero straordinaria... Hanno dimostrato in concreto come le belle cose della vita (come possono essere lo sport, la musica, ecc...) possono effettivamente trovare spazio, ed essere apprezzate, ovunque.

Così pure ringrazio tutti i volontari, tutte le persone che lungo il percorso e all'arrivo hanno provveduto ai ristori o hanno garantito il percorso tranquillo e sicuro sulle strade.

Voglio ringraziare tutti quelli che hanno corso, dando ciascuno con la loro partecipazione vita ed anima alla manifestazione... Si sentiva che c'era molta volontà e gioia di partecipazione.

Posso garantire, in base alla mia esperienza personale, che durante il percorso (peraltro di straordinaria bellezza) ognuno incoraggiava l'altro e a momenti... si scherzava pure!

Un pensiero e un ringraziamento del tutto speciale va poi agli ospiti della struttura dell'Ospedale San Camillo, che con la loro presenza e partecipazione hanno reso la manifestazione del tutto particolare. Voglio dirVi che senza di Voi la manifestazione non sarebbe stata la stessa. E' stato straordinario poter condividere con Voi una giornata di festa. Di sicuro non ho saputo incoraggiarVi a dovere, sorridere a tutti o scambiare magari qualche parola con Voi, e di ciò mi scuso, ma Vi assicuro che Vi ho osservato e Vi ho ammirato. Ci vuole una volontà di vita, una tenacia e un entusiasmo non comuni e Voi tutti, chi in un modo chi in un altro, li avete dimostrati.

Per me personalmente, uno dei momenti più belli è stato quello di ricevere la medaglia da uno di Voi, da un ragazzo sorridente che eseguiva il proprio compito con gioia e semplicità e che nel premiarmi ha fatto molto di più che semplicemente appendere sul mio collo una piccola medaglia. Lui, con la sua presenza, lui lì sotto il sole apposta anche per me, mi ha fatto molto pensare ed anche molto sperare che io, come gli altri podisti (credo su questo punto di potermi esprimere anche per conto degli altri), abbiamo potuto dare una piccolissima mano alla speranza. Se non ci siamo riusciti, prometto, ci riproviamo, con rinnovato entusiasmo ed impegno e magari molto più numerosi, alla prossima edizione!".

L.L.

 

 

"Una manifestazione veramente toccante e bella con addirittura la partecipazione di 850 persone. Lo spirito non era assolutamente agonistico ma comunque è stata una bella corsa su un percorso molto affascinante...
Ma quello che conta di più è che abbiamo anche noi contribuito un po' a donare un sorriso a persone che soffrono". 

B. 

Hai già partecipato? Raccontaci la tua esperienza!

Raccontaci le emozioni, la fatica, la gioia... ma puoi scriverci anche le tue impressioni e i tuoi suggerimenti per migliorare e rendere la prossima edizione ancor più bella.

Apprezziamo molto il tuo aiuto! Grazie.

Per favore, inserisci il codice:

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti