Corri per la Ricerca - #corRicerca

Domenica 15 giugno 2014 - Lido di Venezia

Partecipa alla marcia non competitiva "Diamo una Mano alla Speranza"

Domenica 15 giugno 2014, al Lido di Venezia, torna la marcia non competitiva a passo libero "Diamo una Mano alla Speranza".

Giunta alla sua sesta edizione, è una manifestazione per portare un forte messaggio di solidarietà e raccogliere fondi da destinare alla Ricerca in Neuroriabilitazione dell'Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (I.R.C.C.S.) Ospedale San Camillo del Lido di Venezia.

Partecipa anche tu!

QUANDO

Domenica 15 giugno 2014.

Accoglienza a partire dalle ore 7.30, con deposito sacche gratuito.

Partenza:

- ore 9.00 percorso per i diversamente abili

- ore 9.15 percorsi da 6 - 11 - 20 km (con possibilità di partire fino alle ore 10.00)

- ore 9.30 percorso per i bambini

DOVE

Al Lido di Venezia, con partenza e arrivo nel parco del San Camillo, in Via Alberoni 70.

CHI

Possono partecipare tutti, giovani e meno giovani, bambini, famiglie, diversamente abili, sportivi ed atleti. Senza limiti di età.

Tutti possono infatti essere presenti e contribuire così a sostenere la Ricerca in Neuroriabilitazione.

COME

Puoi scegliere tra 5 percorsi di varia lunghezza che si snodano tra le bellezze suggestive dell'antico borgo di Malamocco, la splendida natura della laguna veneta e la celebre spiaggia del Lido di Venezia:

  • 1 km per i bambini fino ai 14 anni
  • 3 km per i diversamente abili
  • 6 km per i ragazzi e le famiglie (percorso Family)
  • 11 km per i più sportivi
  • 20 km per i più allenati (mezza maratona)

La marcia, essendo non competitiva, ti permette di scegliere l'andamento che preferisci. Puoi correre, camminare a passo libero con la tua famiglia, o passeggiare insieme ai tuoi amici: come vuoi tu!

Lungo il percorso ci saranno dei punti di ristoro:

  • uno sul percorso da 6 km
  • due sul percorso da 11 km
  • tre sul percorso da 20 km

...e alla fine, grande ristoro finale con pasta-party per tutti i presenti!
 

Al termine del percorso sarà possibile usufruire delle docce all'aperto del servizio spiaggia del San Camillo o... rinfrescarsi con un tuffo in mare!

PERCHE'

La Fondazione di Ricerca in Neuroriabilitazione San Camillo Onlus e l'Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (I.R.C.C.S.) Ospedale San Camillo del Lido di Venezia lavorano ogni giorno per dare una risposta concreta a chi oggi combatte contro una malattia neurologica che provoca disabilità. Una corsa contro il tempo, per sconfiggere malattie che possono essere fortemente invalidanti, come ictus cerebralitraumi cranici (es. da incidenti stradali o sul lavoro), lesioni al midollo spinale, sclerosi multipla, sclerosi laterale amiotrofica (SLA), morbo di Parkinson, morbo di Alzheimer.

La marcia non competitiva a passo libero "Diamo una Mano alla Speranza" è una grande opportunità per far correre più veloci i progetti di ricerca innovativi nella cura, nell'assistenza e nella riabilitazione di queste patologie.

ISCRIZIONI E INFORMAZIONI

  • Gianluigi Pasetto 338 2663474 - giangi.pa@alice.it
  • Danilo Baldan 346 0104253
  • Giovanni Pressi 349 0854525
  • Comitato FIASP Padova (Gusella) 345 2487891

 

L'organizzazione è a cura di:

con la preziosa collaborazione di:

  • Comitati FIASP di Venezia, Padova e Verona.

Con l'iscrizione ciascun partecipante esonera l'organizzazione da eventuali danni che potessero derivargli dalla partecipazione alla marcia.

Tutti i partecipanti sono tenuti a rispettare le norme del Codice della strada e ad attenersi scrupolosamente alle indicazioni fornite dall'organizzazione.

Come per tutte le manifestazioni FIASP, per partecipare non è necessario il certificato medico di idoneità allo sport, ma chi partecipa deve essere consapevole e responsabile dei propri limiti e del proprio stato di salute, calibrando di conseguenza l'impegno e l'intensità del gesto sportivo.

La manifestazione avrà luogo con qualsiasi condizione meteorologica.

 

Per la partecipazione di minorenni e delle persone con disabilità non autosufficienti si richiede la presenza di un familiare o di un adulto accompagnatore. La responsabilità dei minorenni è dei genitori o di chi ne fa le veci.

Gli ospiti dell'IRCCS Ospedale San Camillo e del Centro Servizi per Anziani "Stella Maris" che desiderano partecipare o essere presenti, sono invitati a rivolgersi nei giorni precedenti al personale medico, e devono essere sempre accompagnati da un familiare.

...e se non vuoi correre, camminare o pedalare

Ti aspettiamo al parco dell'IRCCS San Camillo, quartier generale dell'evento e cuore pulsante della manifestazione, per accogliere insieme a noi i nostri testimonial e i runners. Troverai:

  • il parco da 20.000 mq, con ampie aree in ombra attrezzate per pic-nic
  • il punto ristoro con il grande pasta-party per tutti i presenti
  • lo stand con le nostre magliette ricordo
  • l'accesso libero alla spiaggia con le sue celebri dune di sabbia fine e dorata

Diventa volontario!

Vuoi donare un po' del tuo tempo libero?

Stiamo cercando persone di tutte le età che ci aiutino, come volontari, a fare alcuni servizi, senza troppa fatica. Piccole cose, ma molto importanti perché possa essere per tutti un giorno di sport, di festa e di solidarietà.

Potrai dare così il tuo sostegno concreto per aiutare la Ricerca in Neuroriabilitazione.

Clicca su Contattaci e inviaci una e-mail o compila il modulo contatti che trovi in fondo alla pagina. Contiamo su di te!

Alcune immagini delle edizioni precedenti

Ricorda: la marcia corre anche su Twitter! #corRicerca

Hai un account Twitter? Cinguetta insieme a noi!

Facci sapere che ci sarai, invita i tuoi amici, mandaci le tue foto in tempo reale...

La marcia "Diamo una Mano alla Speranza" è anche social!

L'ashtag ufficiale da usare è #corRicerca

Un ashtag che parla del nostro cuore nel correre insieme, che ci invita ad essere presenti per dare una mano alla ricerca in neuroriabilitazione, con un pensiero di speranza per chi sta vivendo il difficile momento della malattia.

Seguici su Twitter. Il nostro nickname è @SanCamilloOnlus.

La ricerca ha bisogno della tua partecipazione

Sostieni insieme a noi la ricerca in neuroriabilitazione

Il ricavato sarà interamente destinato alla Fondazione di Ricerca in Neuroriabilitazione San Camillo Onlus per sostenere i progetti innovativi di ricerca dell'Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (I.R.C.C.S.) San Camillo del Lido di Venezia.

Diffondi l'iniziativa e invita i tuoi amici a partecipare

Più saremo e più riusciremo a testimoniare l'importanza della ricerca in neuroriabilitazione per ridare la speranza a molte persone.

 

CONDIVIDI CON:

Molto più che una marcia

Dai ricordi delle edizioni precedenti un invito a non mancare

"...Ho avuto la fortuna di partecipare ad alcune edizioni della marcia "Diamo una Mano alla Speranza” e tutte le esperienze mi hanno arricchita molto.

Le persone che vorrei ringraziare sono ovviamente gli organizzatori, che hanno avuto, a mio modo di vedere, un'idea davvero straordinaria... Hanno dimostrato in concreto come le belle cose della vita (come possono essere lo sport, la musica, ecc...) possono effettivamente trovare spazio, ed essere apprezzate, ovunque.

Così pure ringrazio tutti i volontari, tutte le persone che lungo il percorso e all'arrivo hanno provveduto ai ristori o hanno garantito il percorso tranquillo e sicuro sulle strade.

Voglio ringraziare tutti quelli che hanno corso, dando ciascuno con la loro partecipazione vita ed anima alla marcia... Si sentiva che c'era molta volontà e gioia di partecipazione.

Posso garantire, in base alla mia esperienza personale, che durante il percorso (peraltro di straordinaria bellezza) ognuno incoraggiava l'altro e a momenti... si scherzava pure!

Un pensiero e un ringraziamento del tutto speciale va poi agli ospiti della struttura dell'Ospedale San Camillo, che con la loro presenza e partecipazione hanno reso la manifestazione del tutto particolare. Voglio dirVi che senza di Voi la marcia non sarebbe stata la stessa. E' stato straordinario poter condividere con Voi una giornata di festa. Di sicuro non ho saputo incoraggiarVi a dovere, sorridere a tutti o scambiare magari qualche parola con Voi, e di ciò mi scuso, ma Vi assicuro che Vi ho osservato e Vi ho ammirato. Ci vuole una volontà di vita, una tenacia e un entusiasmo non comuni e Voi tutti, chi in un modo chi in un altro, li avete dimostrati.

Per me personalmente, uno dei momenti più belli è stato quello di ricevere la medaglia da uno di Voi, da un ragazzo sorridente che eseguiva il proprio compito con gioia e semplicità e che nel premiarmi ha fatto molto di più che semplicemente appendere sul mio collo una piccola medaglia. Lui, con la sua presenza, lui lì sotto il sole apposta anche per me, mi ha fatto molto pensare ed anche molto sperare che io, come gli altri podisti (credo su questo punto di potermi esprimere anche per conto degli altri), abbiamo potuto dare una piccolissima mano alla speranza. Se non ci siamo riusciti, prometto, ci riproviamo, con rinnovato entusiasmo ed impegno e magari molto più numerosi, alla prossima edizione!".

L.L.

 

 

"Una manifestazione veramente toccante e bella con addirittura la partecipazione di 850 persone. Lo spirito non era assolutamente agonistico ma comunque è stata una bella corsa su un percorso molto affascinante...
Ma quello che conta di più è che abbiamo anche noi contribuito un po' a donare un sorriso a persone che soffrono". 

B. 

Hai già partecipato? Raccontaci la tua esperienza!

Raccontaci le emozioni, la fatica, la gioia... ma puoi scriverci anche le tue impressioni e i tuoi suggerimenti per migliorare e rendere la prossima edizione ancor più bella.

Apprezziamo molto il tuo aiuto! Grazie.

Per favore, inserisci il codice:

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti